ATA 24 mesi, domande dal 10 maggio al 30 maggio 2024 (SCHEDA)

Share

Sarà possibile presentare le domande per il concorso Ata 24 mesi dalle ore 9:00 del 10 maggio alle ore 14:00 del 30 maggio. CLICCA QUI PER SCARICARE LA NOSTRA SCHEDA DI SINTESI con tutti i dettagli.

ATA 24 MESI – TEMPISTICA E MODALITÀ DI INVIO
Le domande di ammissione potranno essere presentate unicamente, a pena di esclusione – in modalità telematica attraverso il servizio “Istanze on Line (POLIS)” – dalle ore 9,00 del giorno 10 maggio 2024 fino alle ore 14,00 del giorno 30 maggio 2024.


ATA 24 MESI – COME ACCEDERE ALL’ISTANZA
Per l’accesso ad Istanze on Line sono necessarie le credenziali digitali SPID/CIE e l’abilitazione al servizio. Tutte le informazioni relative alla registrazione al sistema POLIS sono rinvenibili CLICCANDO QUI

La stessa procedura telematica sarà adottata per la presentazione dell’Allegato G – inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di I fascia per l’a.s. 2024/2025 – che sarà disponibile dopo il completato della valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria da parte degli Uffici scolastici Provinciali.


ATA 24 MESI – PROFILI PER CUI SI RICHIEDE L’INSERIMENTO
In data 18 gennaio 2024 è avvenuta la sottoscrizione definitiva del nuovo CCNL, non sottoscritto dalla UIL Scuola Rua, relativa al triennio 2019/2021 che ha modificato l’ordinamento ATA. In particolare, l’articolo 50, ha previsto un nuovo sistema di classificazione professionale del personale A.T.A, articolato in quattro aree:

• Area dei collaboratori >>>> Collaboratore Scolastico

• Area degli operatori >>>> Operatore Scolastico e Operatore dei servizi agrari

• Area degli assistenti >>>>  Assistente Amministrativo, Tecnico, Cuoco, Infermiere e Guardarobiere

Area dei Funzionari e dell’Elevate qualificazioni (area non presente nella 24 mesi).

NB: Considerata l’assenza di organico relativo alla figura di operatore scolastico, tale figura non è ancora attiva nella graduatoria dei 24 mesi.


ATA 24 MESI – REQUISITI PER L’INSERIMENTO E TITOLI CULTURALI
Potranno inserirsi tutti coloro che hanno maturato 24 mesi di servizio ovvero 23 mesi e 16 giorni nel medesimo profilo e/o in profili professionali appartenenti all’area del personale A.T.A. statale della scuola immediatamente superiore a quelle del profilo in cui si concorre”

• L’inserimento è possibile con le seguenti modalità:

• MODALITA’ “A” se l’aspirante è attualmente in servizio.

• MODALITA’ “B” se l’aspirante non è attualmente in servizio, ma è inserito nelle graduatorie provinciali ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze.

• MODALITA’ “C” se l’aspirante non è attualmente in servizio, ma è inserito per la provincia e il profilo richiesto nelle graduatorie d’istituto di 3ª fascia.

NB: L’inserimento è possibile SOLO nella provincia in cui si è inseriti, per il profilo richiesto, nella graduatoria provinciale dei collaboratori scolastici o negli elenchi provinciali per le supplenze di II fascia o nelle graduatorie di istituto di III fascia.

Titoli Culturali richiesti:
I titoli di studio richiesti per l’accesso al profilo professionale per il quale si concorre sono indicati nelle relative tabelle del CCNL 18/01/2024 o del titolo culturale che ha consentito l’inserimento nelle graduatorie provinciali o di circolo e/o istituto.
I punteggi dei titoli culturali, sono quelli previsti dall’OM 21 del 23 febbraio 2009, allegati A/1 – A/2 – A/3 –A/4 – A/5.


ATA 24 MESI – AGGIORNAMENTO
I candidati già inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti ai sensi dell’art. 554 del decreto legislativo n. 297/1994 e dell’O.M. 23.02.2009, n. 21, possono:

• chiedere l’aggiornamento del punteggio con cui sono inseriti in graduatoria;

• chiedere l’aggiornamento di titoli di preferenza e/o di riserva;

• chiedere l’aggiornamento, per il solo profilo di assistente tecnico, di ulteriori aree specifiche di laboratorio sulla base di nuovi titoli;

• non produrre alcuna domanda.

Al punteggio già posseduto si aggiunge quello relativo ai titoli conseguiti successivamente alla scadenza della precedente istanza, nonché quello relativo ai titoli posseduti e mai dichiarati.

Vanno dichiarati solo gli eventuali titoli aggiuntivi rispetto ai titoli dichiarati per l’accesso.

I titoli culturali valutabili sono solo quelli indicati negli allegati ai bandi per ogni profilo.

• Diploma di maturità

• Diploma di laurea breve

• Diploma di laurea specialistica

• Diploma di laurea magistrale

• Diploma di laurea vecchio ordinamento

• Attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti dallo Stato, Regioni o altri Enti Pubblici.

• Idoneità in concorso pubblico per l’accesso al profilo professionale.

• Attestato di qualifica professionale (diverso dall’accesso) ai sensi dell’art. 14 L.845/78.

• Altro titolo culturale.

• Titoli di servizi giuridici riconosciuti con pronuncia definitiva favorevole al candidato.

• Titoli di servizi giuridici riconosciuti con tentativo di conciliazione favorevole al candidato.

• Titoli di servizi giuridici riconosciuti ai sensi del D.M. 29 settembre 2009 n° 82 e D.M. 17 dicembre 2009 n° 100.

• Titoli di servizi giuridici riconosciuti ai sensi del D.M. 30 luglio 2010 n. 68 e D.M. 5 settembre 2010 n. 80.

• Titoli di servizi giuridici riconosciuti ai sensi del D.M. 12 ottobre2011 n. 92.

• Titoli di servizi effettivi riconosciuti ai sensi della Legge 128/2013 art. 5 comma 4 bis.

• Servizio militare di leva e servizio civile obbligatorio.

• Servizio civile volontario (svolto successivamente all’abolizione dell’obbligo di leva).

• Titoli di servizio prestato nelle scuole statali e non statali e in altra amministrazione pubblica.


ATA 24 MESI – TITOLI DI PREFERENZA E/O RISERVA
Le dichiarazioni concernenti i titoli di riserva, di preferenza nonché quelli relativi all’attribuzione della priorità nella scelta della sede (Legge 104/92 artt. 21 e 33 commi 5,6 e 7), devono essere necessariamente riformulate dai candidati che presentino domanda di aggiornamento della graduatoria permanente, in quanto “trattasi di situazioni che, se non riconfermate, si intendono non più possedute”.


ATA 24 MESI – PROVINCIA BAT (Barletta – Andria e Trani)
A seguito dell’attribuzione dei codici meccanografici per le istituzioni scolastiche della Provincia di BAT, i candidati inseriti nelle graduatorie in esame dell’Ambito Territoriale di Bari e di Foggia per il corrente anno scolastico possono optare tra l’inserimento nella graduatoria dell’Ambito territoriale della provincia di BAT o la permanenza nelle attuali graduatorie. In caso di mancata presentazione della domanda di aggiornamento, il candidato resterà incluso nella graduatoria dell’Ambito Territoriale di Bari o di Foggia.

Coloro che presentano la domanda per nuovo inserimento possono richiedere l’iscrizione esclusivamente in uno dei due ambiti territoriali interessati.


ATA 24 MESI – INSERIMENTO DEI SERVIZI (TEMPISTICA E MODALITA’ DI CALCOLO)
La nota MIM Prot. 55934 del 19/04/2024 trasmessa agli uffici scolastici regionali e relativa all’indizione dei bandi 24 mesi ATA, invita quest’ultimi a prevedere nei bandi di concorso la possibilità per gli aspiranti di dichiarare il servizio prestato entro il 30 giugno 2024 con incarichi temporanei. La dichiarazione di tale servizio (successiva alla presentazione della domanda) sarà effettuata con riserva con possibilità di scioglimento dal 16 giugno.

Validità dei servizi ai fini dell’inserimento:

• Sono validi SOLO i servizi svolti nelle scuole statali nel medesimo profilo e in quelli superiori nonché i servizi svolti entro il 31/12/1999 alle dipendenze degli enti locali.

Validità di servizi ai fini del punteggio:

Oltre alla valutazione dei servizi previsti dall’OM 21/2009, la nota ministeriale richiama l’attenzione sulla valutabilità dei seguenti servizi:

• servizio svolto presso enti pubblici, in coerenza con quanto disposto dall’articolo 13, comma 2, del decreto legislativo 77/2002 – servizio civile volontario svolto dopo l’abolizione dell’obbligo di leva;

• servizi prestati nelle Province Autonome di Trento e Bolzano e nella Regione Valle d’Aosta;

• servizi resi da assistenti amministrativi non di ruolo in qualità di DSGA nell’a.s. 2019/2020 e 2020/2021

Calcolo dei servizi (OM 21 Art. 2 Nota 1 e 2):

I 24 mesi di servizio ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi, vanno calcolati considerati:

• come da calendario i mesi interi, risultando irrilevante il numero dei giorni di cui ogni singolo mese è composto;

• in ragione di un mese ogni 30 gg. la somma delle frazioni di mese;

• come mese intero, la eventuale frazione di mese residua superiore a 15 gg.

Non è pertanto ammissibile un computo basato sull’espressione di tutto il servizio in giorni riconducendoli poi a mese mediante una divisione per trenta. I periodi continuativi articolati su più mesi sono calcolati partendo dal primo giorno di servizio. Si conteggia poi il periodo intercorrente tra tale giorno ed il giorno immediatamente precedente del/i mese/i successivo/i. Si procede infine al computo dei giorni restanti di tale ultimo mese, come da calendario.


ATA 24 MESI – RISERVE DI POSTI
Nella graduatoria permanente finalizzata all’assunzione in ruolo, in base alle disponibilità autorizzate dal ministero si applicano le riserve dei posti, nei seguenti casi:

• invalidità permanente per effetto di ferite o lesioni riportate come conseguenza di atti di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico, nonché al coniuge e ai figli superstiti ovvero ai fratelli conviventi a carico (purché unici superstiti) dei soggetti decaduti o resi permanentemente invalidi come conseguenza degli atti medesimi;

• figli delle vittime del dovere;

• ai coniugi superstiti ed ai figli delle vittime del dovere;

• persone in età lavorativa affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali e ai portatori di handicap intellettivo che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento;

• persone invalide del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33 per cento, accertata dall’Istituto nazionale per l’assunzione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL);

• persone non vedenti o sordomute;

• persone invalide di guerra, invalide civili di guerra e invalide per servizio, con minorazioni ascritte dalla prima all’ottava categorie;

• orfani e coniugi superstiti di coloro che siano deceduti per causa di lavoro, di guerra o di servizio, ovvero in conseguenza dell’aggravarsi dell’invalidità riportata per tali cause, nonché ai coniugi e ai figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro e ai profughi italiani rimpatriati;

• volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle Forze armate, congedati senza demerito anche al termine o durante le eventuali rafferme contratte, nonché agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta;


ATA 24 MESI – SCELTA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (Allegato G)
La funzione per la presentazione dell’Allegato “G” finalizzata all’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1ª fascia per l’A.S. 2024/25, sarà attivata sul portale “Istanze on Line (POLIS)”, dopo che gli Uffici Provinciali avranno completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria.


ALLEGATO H
L’allegato H dovrà essere compilato dagli aspiranti che intendono usufruire dei benefici previsti dell’articolo 21 e dell’articolo 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104/1992.

Personale

• Beneficiari art. 21 legge 104/92 (riconoscimento della disabilità – anche non grave- contestualmente ad un grado di invalidità superiore ai due terzi);

• Beneficiari art. 33 comma 6 legge 104/92 (persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità – certificazione di disabilità grave ai sensi dell’art. 3 comma 3 legge 104/92).

Per assistenza

• Beneficiari art. 33 legge 104/92 commi 5 e 7. Tale priorità è riconosciuta per assistenza ai figli o equiparati, coniuge/parte dell’unione civile/convivente di fatto e genitori disabili.

L’istanza, corredata di tutta la documentazione, deve essere inviata congiuntamente alla domanda di inserimento/aggiornamento delle graduatorie dei 24 mesi.


ALLEGATO F

Tale modello potrà essere presentato dagli aspiranti non interessati al conferimento di supplenze annuali.

La rinuncia deve essere espressa per ogni eventuale profilo per cui l’aspirante è inserito.  

Nota Bene: Controllare che la domanda sia presente nella sezione ARCHIVIO e che sia pervenuta una e-mail di conferma dell’inoltro dell’istanza, nella casella di posta elettronica abbinata al proprio profilo. 

fonte: uilscuola.it

 

Clicca sull’immagine per conoscere i nostri candidati e tutto quello che c’è da sapere sulle prossime elezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCRIVI
1
Hai bisogno di aiuto?
Chiedilo alla UIL Scuola Ferrara
Ciao, lavori in una scuola di Ferrara o provincia e hai bisogno di informazioni? Scrivi e ti risponderemo appena possibile